Garage Ufficiale

Recuperate 23,5 tonnellate di rifiuti per promuovere l'economia circolare: una prima metà del 2022 impressionante per la partnership tra Hyundai Motor e Healthy Seas
Recuperate 23,5 tonnellate di rifiuti per promuovere l'economia circolare: una prima metà del 2022 impressionante per la partnership tra Hyundai Motor e Healthy Seas

Recuperate 23,5 tonnellate di rifiuti per promuovere l’economia circolare: una prima metà del 2022 impressionante per la partnership tra Hyundai Motor e Healthy Seas

7 Settembre 2022
0 Commenta

  • Dopo che Hyundai Motor e Healthy Seas hanno esteso la loro partnership all’inizio di quest’anno, le attività per il 2022 hanno preso il via a maggio.
  • Le attività della partnership sono consistite in pulizie, programmi di prevenzione ed educazione per bambini e comunità in Grecia, Croazia, Slovenia, Spagna e Regno Unito.
  • Finora, nel 2022, Hyundai ha realizzato la sua visione di “Progresso per l’umanità” sostenendo Healthy Seas nella raccolta di oltre 23,5 tonnellate di rifiuti dagli oceani.
  • Nella seconda metà del 2022, Hyundai e Healthy Seas completeranno una terza grande pulizia in Corea del Sud e organizzeranno tre programmi educativi sulla conservazione marina in Francia, Italia e Germania.
  • La partnership sostiene l’economia circolare grazie al partner fondatore di Healthy Seas, Aquafil, che rigenera le reti da pesca abbandonate e recuperate, insieme ad altri rifiuti di nylon, in ECONYL® che viene poi utilizzato per i tappetini di IONIQ 5 e IONIQ 6.

Dall’inizio del secondo anno di collaborazione, Hyundai Motor e l’organizzazione per la conservazione dei mari Healthy Seas hanno organizzato quattro eventi in cinque Paesi europei: Grecia, Croazia, Slovenia, Spagna e Regno Unito. La partnership continua a combattere l’inquinamento marino, a promuovere ecosistemi marini sostenibili e a sostenere l’economia circolare e quest’anno mira a estendere le attività a un maggior numero di regioni e a coinvolgere più comunità locali.

Finora, nel 2022, gli eventi della partnership hanno spaziato dalle attività di raccolta dei rifiuti, come la pulizia delle spiagge e le immersioni per recuperare le reti da pesca perse o abbandonate (reti fantasma), ai programmi educativi per insegnare ai bambini e alle comunità locali l’importanza di mantenere puliti gli oceani del mondo.

Per promuovere l’economia circolare, il partner fondatore di Healthy Seas, Aquafil, rigenera le parti in nylon delle reti da pesca recuperate, insieme ad altri rifiuti di nylon, in filati ECONYL®. Questo filo di nylon rigenerato viene utilizzato per fabbricare prodotti sostenibili, come costumi da bagno, moquette e tappetini per i veicoli elettrici IONIQ 5 e IONIQ 6 di Hyundai.

“Hyundai Motor si impegna a realizzare il ‘Progresso per l’Umanità’ in tutto ciò che fa. Oltre a trasformarsi in un fornitore di soluzioni di mobilità intelligente, stiamo anche svolgendo un ruolo nel mantenere puliti i mari e i corsi d’acqua europei per le generazioni a venire, collaborando strettamente con Healthy Seas per organizzare programmi educativi”, ha dichiarato Michael Cole, Presidente e CEO di Hyundai Motor Europe.

“Dopo il successo del primo anno di collaborazione di Hyundai con Healthy Seas, è straordinario vedere ciò che abbiamo realizzato nella prima metà del 2022. Continueremo a espanderci e a raggiungere più comunità, più bambini e i nostri dipendenti”.

Ritorno a Itaca

Un anno dopo che Healthy Seas, con il supporto di Hyundai, ha eseguito la più grande bonifica di sempre presso gli allevamenti ittici abbandonati di Capo Makria Pounta a Itaca, entrambi i partner sono tornati sull’isola greca per dare il via alle attività del 2022, rimuovendo i rifiuti e gli inquinanti rimasti. L’impatto di questa seconda pulizia è stato globale, attirando a Itaca visitatori che volevano vedere di persona la differenza.

Rispetto all’anno scorso, questo evento ha visto una maggiore partecipazione della comunità. Oltre ai pescatori locali e ai volontari subacquei che hanno partecipato alle 14 operazioni di pulizia in tutta l’isola e ai programmi educativi sulla protezione dell’ambiente marino e del mare e sull’economia circolare per i bambini del luogo, Healthy Seas ha portato i pescatori locali in aree remote inquinate, in modo che potessero “pescare i rifiuti” durante la bassa stagione. Grazie all’iniziativa “Fishing for Litter”, i pescatori riceveranno un compenso per i rifiuti raccolti e contribuiranno a ripristinare la bellezza dell’isola.

Il progetto “Ritorno a Itaca” ha coinvolto dieci organizzazioni e partner e un team di 45 persone, tra cui 15 sommozzatori. Circa 180 bambini di Itaca hanno partecipato ai programmi educativi e in totale sono state recuperate 23,5 tonnellate di rifiuti, tra cui 18,5 tonnellate di reti, come diverse centinaia di metri di reti e lenze lunghe, e 25 grandi reti da allevamento ittico, oltre a cinque tonnellate di altri rifiuti marini.

Pulizia delle barriere coralline a Tossa de Mar

In occasione di un evento di due giorni tenutosi a Tossa de Mar, in Spagna, a giugno, Hyundai ha sostenuto Healthy Seas organizzando una pulizia subacquea e un programma educativo. Il primo giorno, un gruppo di cinque subacquei volontari di Ghost Diving Spain ha raccolto circa 30 metri di reti da posta (reti “fisse” in cui restano impigliati i pesci) che si trovavano a 30 metri di profondità nella barriera corallina della Costa Brava.

Il giorno successivo, 70 studenti, insegnanti e rappresentanti di Hyundai e dei media hanno partecipato a un programma educativo interattivo. Oltre a una presentazione sulla conservazione dell’ambiente marino e sull’economia circolare, gli scolari hanno giocato a giochi educativi e si sono immersi nell’esperienza di realtà virtuale di Healthy Seas.

Dai rifiuti all’abbigliamento

Nel mese di giugno, Healthy Seas e Hyundai hanno organizzato un evento nella baia di Luka Krnica in Croazia, una delle tre grandi operazioni di pulizia che la partnership ha programmato per il 2022 – la prima è stata a Itaca e l’ultima sarà in Corea.

Il secondo giorno dell’evento, un team di 14 sommozzatori volontari provenienti da Croazia, Italia, Germania, Paesi Bassi e Austria ha accolto giornalisti e rappresentanti di Hyundai.

Nella baia di Luka Krnica, il team di sommozzatori ha raccolto diverse centinaia di metri di reti, tra cui reti da posta, reti da sardine e palangari. Il giorno seguente, gli ospiti hanno appreso di più sull’economia circolare durante una visita al magazzino Aquafil di Ajdovšina, in Slovenia, e allo stabilimento ECONYL® di Lubiana, in Slovenia.

Combattere le reti fantasma alla Tate Modern

A luglio, Hyundai, insegnanti e volontari hanno aiutato Healthy Seas a organizzare un evento alla Tate Modern di Londra per un gruppo di 61 alunni del quinto anno della Charles Dickens Primary School. Dopo una presentazione sull’inquinamento da reti fantasma e sull’economia circolare, gli scolari si sono divertiti con giochi educativi.

I progetti CSV di Hyundai e Healthy Seas stanno avendo un impatto notevole sulle acque che circondano l’Europa. Grazie all’eccezionale supporto dei volontari, i risultati delle operazioni di pulizia hanno già fatto una profonda differenza per le comunità locali in cui si sono svolte.

Nella seconda metà del 2022, Hyundai e Healthy Seas completeranno la terza delle tre grandi operazioni di pulizia, nel mese di ottobre. Le loro attività si estenderanno anche al di fuori dell’Europa, con l’evento di rimozione delle reti fantasma che si svolgerà in Corea del Sud.

Oltre a questa attività di pulizia, la partnership si impegnerà a sensibilizzare un numero ancora maggiore di persone in Europa sul tema dell’inquinamento marino. Quest’anno si svolgeranno altre tre attività educative in Francia, Italia e Germania, per aiutare le giovani generazioni a comprendere il loro ruolo cruciale nella lotta all’inquinamento e fornire loro strategie per vivere in modo più sostenibile.

Categorie

Recent Posts