Opel Antara: storia; aneddoti; origine; produzione
Opel Antara: storia; aneddoti; origine; produzione

Opel Antara: storia; aneddoti; origine; produzione

19 Dicembre 2021
0 Commenta

Chi conosce la storia di Opel sa che il marchio del Fulmine non ha sempre realizzato in casa tutti i sui modelli, anzi: parte di quella vera e propria “multinazionale” che era General Motors, all’inizio del nuovo millennio è finita in mezzo a un complesso sistema di sinergie che l’ha portata a condividere pianali o interi modelli di vari costruttori legati al colosso di Detroit.

Per i SUV, e in particolare le 4×4, poi, a ben guardare Opel non ha mai avuto in listino un modello che potesse vantare di aver sviluppato al 100% internamente: non lo era il fuoristrada Frontera, basato su un modello Isuzu, e non lo era nemmeno Antara, primo vero SUV della Casa di Russelsheim che però sotto sotto aveva gli occhi a mandorla.

La genesi

La storia di Antara inizia intorno al 2004, quando la coreana Daewoo, legata a General Motors, stava preparando il suo primo SUV. Piuttosto apprezzato in patria, la Casa aveva però un appeal ancora limitato in Europa malgrado l’ottimo successo della Matiz, ragion per cui i vertici di Detroit decisero di operare un totale rebadging sostituendo il marchio Daewoo con Chevrolet.

Il SUV in questione arrivò dunque col simbolo del cravattino sulla calandra e il nome di Captiva, modello compatto a 7 posti. La base, che doveva dar vita alle prime Daewoo con motori Diesel e controllo di stabilità ESP, venne dunque messa a disposizione di Opel per realizzare un proprio modello che proiettasse anche questo marchio nel filone alla moda dei SUV.

La Opel Antara venne presentata dapprima come concept car nel 2005, con un’accattivante carrozzeria a 3 porte e il nome di Antara GTC. La sigla riprendeva quella della contemporanea Astra Coupé, a cui il prototipo si rifaceva anche nello stile, ma il sogno di vedere un SUV a 3 porte prodotto in serie si spense con la presentazione, l’anno seguente, del modello definitivo, che adottava forme più convenzionali e le 5 porte, conservandone però in parte il carattere.

Opel Antara 2006-2009 (1)

Opel Antara 3.2 2006-2009

Un cuore italiano

Prodotta da fine 2006 in Corea del Sud insieme a Captiva, la Opel Antara era lunga poco meno di 4,6 metri, con 5 posti e una linea equilibrata. Ben personalizzata nei dettagli della strumentazione, non tradiva facilmente la sua origine orientale nemmeno negli interni.

Quanto alla gamma motori, si partiva con 2 benzina Made in GM, ossia il 4 cilindri 2.4 Family II da 140 CV e il potente 3.2 V6 da 230 CV (in Italia resi disponibili anche con impianti a Gpl), il secondo abbinato al cambio automatico a 5 rapporti, apparso da subito piuttosto lento e non un campione di efficienza.

Opel Antara 2006-2009 (2)

Opel Antara 3.2 2006-2009

Opel Antara 2006-2009 (5)

Opel Antara 3.2 2006-2009

Lo stesso cambio, con difetti similari, era opzionale sul turbodiesel common rail 2.0 da 150 CV, un motore anch’esso non appartenete alla gamma di quelli usati da Opel sulle altre vetture medie e compatte, ma progettato dell’italiana VM Motori. anche la produzione avveniva negli stabilimenti coreani GM-Daewoo.

La responsabilità della scarsa efficienza non era tuttavia totalmente imputabile alla meccanica, ma alla relativa pesantezza del pianale, apparsa evidente negli anni successivi, che videro l’industria dell’auto lanciarsi in massicce operazioni di downsizing e riduzione del peso. Il modello Diesel automatico superava infatti i 1.800 kg, un valore ben sopra la media dei SUV di taglia analoga.

Opel Antara 2006-2009 (2)

Opel Antara 2006-2009, sedili posteriori

Opel Antara 2006-2009 (3)

Opel Antara 2006-2009, bagagliaio

La Opel Antara compensava questo difetto con una certa praticità, interni versatili in cui gli schienali posteriori reclinabili andavano ad allinearsi con il piano di carico, creando una superficie ampia e sfruttabile e la presenza in opzione del portabiciclette FlexFix estraibile montato dietro la targa.

Opel Antara 2006-2009 (4)

Opel Antara, trasmissione e telaio

L’assetto piuttosto curato, persino un po‘ rigido ma piacevole nella guida veloce, era però accompagnato da uno sterzo molto filtrato e poco sensibile, come accadeva su tutte le Opel del periodo, indipendentemente dall’origine della piattaforma. Al lancio, l’intera gamma aveva la trazione integrale di tipo semipermanente a controllo elettronico, soltanto più tardi vennero proposte delle versioni con la sola trazione anteriore.

Opel Antara 2010-2015 (7)

Opel Antara 2010-2015

Opel Antara 2010-2015 (6)

Opel Antara 2010-2015

Stesso volto, molti nomi

Nel 2010, con il restyling di metà carriera, l’Antara ricevette un nuovo 2.4 Ecotec a iniezione diretta da poco meno di 170 CV e nuovi turbodiesel, evoluzione dei precedenti, portati a 2,2 litri e con 163 o 184 CV. Con questa gamma, il modello arrivò fino a fine ciclo vita, conclusosi nel tardo 2015 senza un’erede immediata, giunta soltanto nel 2017 con la Opel Grandland X.

Opel Antara 2010-2015 (10)

Opel Antara Ecotec 2010-2015

Opel Antara 2010-2015 (9)

Opel Antara turbodiesel 2010-2015

Tuttavia, se come modello Opel suo raggio d’azione venne sempre circoscritto alla sola Europa (con marchio Vauxhall per la Gran Bretagna), nelle altre varianti percorse letteralmente le strade di mezzo mondo: venne infatti venduta nell’America settentrionale e centrale come Chevrolet Captiva Sport e Saturn Vue (per la quale era disponibile anche una motorizzazione ibrida), in Australia come Holden Captiva Maxx e Captiva 5 e in Medio Oriente come GMC Terrain. Anche la stessa Daewoo ne ottenne una versione per il mercato coreano, chiamata Winstorm.

Orario Apertura

Officina, Carrozzeria e Magazzino

Lun – Gio:       07:30 – 12:00 | 13:30 – 17:30

Ven:                07:30 – 12:00 | 13:30 – 17:00

Sabato e Domenica Chiusi

Vendita

Lun – Ven:       08:00 – 12:00 | 13:30 – 18:30

Sab:                08:30 – 12:00 | 13:30 – 17:00

Domenica Chiusi

Contatti

Garage Della Santa SA

Via F. Zorzi 43, CH 6501 Bellinzona 

Tel. +41 91 821 40 60  Fax +41 91 821 40 61


Della Santa Automobili SA
Viale Olgiati 25 – CH 6512 Giubiasco 

Tel. +41 91 857 08 88
Tel. +41 91 857 13 14
© 2021. Garage Della Santa